Matteo Volpati

 

Matteo Volpati è nato a Milano nel 1973, ha frequentato il liceo artistico e la scuola di illustrazione del Castello Sforzesco di Milano ed ha conseguito la laurea presso l’Accademia di Belle Arti di Brera nel 2003.

Dal 2006 espone regolarmente in Italia e all’estero sculture di animali e uomini, a volte unite in un solo corpo, come messaggio di unicità. Uomo, animali e natura che devono convivere nell’interesse reciproco per la costruzione di un futuro di bellezza. 

Riflessioni

Lavorando con la carta voglio dare forma ad una materia intrisa di storie, immagini, cronaca, politica, e pubblicità. Tutte cose che sembrano importanti per i 15 warholiani minuti e che diventano anche metaforicamente carta straccia al sedicesimo. Mi piace plasmare questa materia prima, povera e già digerita che, attraverso di me, rivive caricandosi di nuovi significati. Ogni scultura nasce dal caos che mi abita e che mi difende da questa società solo apparentemente civilizzata. Per questa ragione, nel mio lavoro, uomo e animale, in un paradossale gioco delle parti, si fondono in un’unica forma. Sono esseri umani che devono saper convivere con l’altro da sé, con amore. L’uomo scoprendosi animale si riscatta nel tentativo di salvare se stesso e quanto lo circonda. Credo che un segno possa contribuire a un cambiamento. I miei personaggi rivendicano la loro esistenza all’interno della stessa umanità. Nella loro disumana bellezza si riprendono ciò che l’uomo ha loro tolto: la dignità e viceversa.

 

© 2013 Matteo Volpati | tutti i diritti riservati

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • w-flickr